work-at-home-jobs-website-tester-1560284190

I vantaggi dell’impaginazione automatica

L’impaginazione è l’attività mediante la quale si organizzano testi, dati ed immagini al fine di creare in modo professionale documenti finiti. Grazie ad essa è possibile creare documenti ben strutturati.

I metodi di impaginazione


Impaginazione manuale che consiste nel copiare e incollare tutti gli elementi del documento (quindi immagini, dati, informazioni), uno ad uno, dal file dati al documento stesso.
Impaginazione automatica che è stata inventata per risolvere questi inconvenienti.

Impaginazione automatica, cos’è?

Si sente spesso parlare di impaginazione automatica, ma che cos’è? È un flusso di lavoro studiato e impostato correttamente, in modo da rendere possibile un risparmio notevole di tempo, spesso perso con il solito copia e incolla. L’impaginazione automatica non si rivolge a chi deve creare contenuti particolarmente grafici come per esempio riviste che non hanno una pagina uguale all’altra, ma è preziosa per chi deve impaginare numerose pagine con descrizioni che si ripetono, o che cambiano molto spesso. Ci sono tantissime sfumature in un documento che sembrano insignificanti, ma a volte fanno la differenza.

Quali sono i vantaggi dell’impaginazione automatica dei manuali?

Vediamoli: 

  • Risparmio di tempi e costi di impaginazione;
  • Garanzia della correttezza dei contenuti (vengono effettuate eventuali correzioni automatiche);
  • Possibilità di modificare e correggere anche all’ultimo minuto;
  • Impaginazione automatica di parti comuni a più manuali e delle versioni in lingua (traduzioni) del manuale;
  • Impaginazione automatica di pittogrammi (relativi a segnali di pericolo, divieto, prescrizione, ecc.);
  • Creazione automatica di sommari, indici, indici delle figure, ecc.;
  • Realizzazione di manuali targetizzati per singoli clienti o per determinate configurazioni di un macchinario;
  • Realizzazione di manuali personalizzati per i vari clienti;
  • Possibilità di integrare contenuti provenienti da fonti dati diverse.

Tipi di impaginazione automatica

Per chiarire i principali dubbi, possiamo dire che esistono due tipi di impaginazione automatica.
La prima è totalmente automatica dove, ogni volta che è necessario aggiornare dei dati occorre generare il documento da capo. Questo tipo di impaginazione automatica è sicuramente il più tecnico e punta a ridurre al minimo l’intervento dell’operatore.
La seconda è dedicata a chi vuole dare spazio alle migliorie grafiche, per le quali è necessario importare ed eventualmente aggiornare i dati, ma mantenere gli interventi manuali fatti alla grafica.

In ogni caso occorre iniziare dai dati, avere informazioni organizzate, effettuare l’impaginazione e generare il documento finito per la stampa o per la distribuzione digitale.

InDesign o FrameMaker?

Impaginazione con InDesign o impaginazione con FrameMaker, questi sono i software che utilizziamo per impaginare in modo automatico i diversi tipi di manuali e pubblicazioni.
Ma tra Adobe InDesign e Adobe FrameMaker, quale è il programma più adatto al tipo di pubblicazione che devo realizzare? InDesign e FrameMaker, sono sì tutti e due programmi di impaginazione Desktop Publishing, ma sono stati progettati per ambiti di utilizzo specifici.

Adobe InDesign è l’ideale per le pubblicazioni in cui l’aspetto grafico ha una importanza rilevante, il numero di pagine della pubblicazione non è eccessivo e per pubblicazioni che contengono molte immagini.
La modalità di utilizzo maggiormente utilizzata con InDesign è la modalità di impaginazione a blocchi. In questa modalità l’impaginatore inserisce sulla pagina blocchi di contenuto (composti da testi e immagini).
Adobe InDesign è particolarmente adatto ai manuali di istruzioni dove prevale il contenuto grafico a quello testuale.

Adobe FrameMaker è l’ideale per pubblicazioni di tipo strutturato, dove cioè la sequenza dei contenuti della pubblicazione segue una rigorosa logica preimpostata. È particolarmente adatto inoltre per pubblicazioni composte da un numero elevato di pagine. Per questi motivi FrameMaker è la scelta ideale per pubblicazioni tecniche e manuali di istruzioni ripetitivi.
La modalità di utilizzo di FrameMaker è la modalità a flusso. Nella modalità a flusso i contenuti seguono un unico flusso continuo che si dispone automaticamente sul numero di pagine necessarie a contenerlo. Questo comporta, rispetto a InDesign, una maggiore efficienza nella gestione del contenuto nel suo complesso, ma un minor controllo grafico della disposizione dei contenuti su ogni singola pagina.

Per maggiori informazioni sui nostri metodi visita la nostra pagina redazione tecnica

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
Condividi su email